Skip to content

Il 1° Maggio a Portella

maggio 17, 2013

Ovvero la Scampagnata a Portella dei “nuovi padroni” che nessun tiggì vi racconterà mai!.

Una giornata memorabile in cui i contadini e gli abitanti dei paesi del circondario, sin dalla fine dell’800, si muovevano in colonne per incontrarsi ogni anno sullo stesso punto e festeggiare la giornata internazionale dei lavoratori; una tradizione che ha resistito alla repressione crispina dei fasci dei lavoratori, a vent’anni di fascismo, alla strage del 1947 ordita dai servizi segreti italo-americani, in combutta coi fascisti e la mafia. Ma non ha resistito alla CGIL.

Questo primo maggio i tre sindacatistatalizzati hanno pensato bene di fare del corteo da Piana degli Albanesi a Portella una farsa, trasferendo i marciatori in pullman direttamente sul luogo storico in cui Schirò parlava il giorno in cui venne effettuata quella che diventerà la prima strage di stato di questo paese.

Un corteo in pullman, poi il comizio dei soliti tromboni, impreziosito dalla presenza della Boldrini, e quindi tutti a casa. Ma l’idea non è piaciuta ad un drappello di manifestanti, raccolti attorno alle bandiere NO MUOS, che han pensato bene di proseguire lo stesso a piedi.

Gli organizzatori hanno considerato questo uno sgarro ed hanno mandato le squadracce del servizio d’ordine della CGIL per persuadere gli irriducibili a desistere; niente da fare, neanche quando i toni si sono surriscaldati e i cigiellini, mostrando eccessi di nervosismo, hanno intimato ai manifestanti di sciogliersi in quanto quel corteo non era autorizzato.
I presunti padroni del primo maggio, nella veste di poliziotti della Digos, non sono però riusciti a impedire il corteo a piedi.

Al comizio finale, nessun riferimento al MUOS e nessuno spazio – ovviamente – agli inossidabili “osservatori della tradizione”; anche questa, come il 25 aprile, oggi continua solo con le lotte dal basso e con la partecipazione diretta.

FONTE: Sicilia Libertaria – maggio 2013 – pagina 1

Annunci

From → anarcomedia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: