Skip to content

NO MUOS: lettera dal fronte

maggio 31, 2013

Oggi a Niscemi, in Sicilia, per il primo sciopero cittadino contro il sistema di radar americano MUOS c’erano più di 2000 persone in piazza! Contemporaneamente a Roma alcuni attivisti NO MUOS e precari dell’Istituto hanno inscenato un sit-in di protesta davanti all’Istituto Superiore di Sanità contestando il neo Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, presente in occasione della Giornata Mondiale contro il fumo. Seguono immagini degli eventi ed una lettera aperta dal “fronte” No MUOS. Per il video clicca qui. redazione

Quasi 6 milioni di persone hanno visto ieri sera e constatato con i propri occhi la spudoratezza con la quale il governo italiano permette che si violino le leggi italiane in territorio italiano. Anzi, appoggia le violazioni delle leggi italiane.
Anche in considerazione di quanto si sta leggendo in questi giorni sul web a proposito del macabro intreccio di lettere fra governo italiano, governo siciliano e marina statunitense, e visto come ieri sera il governatore Crocetta ha “prudentemente” evitato le probabilmente imbarazzanti telecamere di Striscia la notizia, viene da chiedersi se l’inganno con il quale i nostri governanti continuano a nascondere i loro sporchi e luridi propositi riguardo al MUOS avrà mai fine nonostante ciò che dirà l’Istituto Superiore di Sanità.

Quando finirà questa farsa a danno dei cittadini che vivono, soffrono, pagano le tasse ad uno stato italiano che MERITA DISPREZZO PER LA SUA INFAMIA?
Politici italiani, a voi la parola.

Un grazie a tutti quei meravigliosi ragazzi del presidio che hanno dato e stanno dando l’anima per questa causa, a tutte le mamme che hanno dato l’ulteriore spinta ed hanno fatto sì che in una settimana tre fra i programmi di maggiore informazione parlassero, nel bene o nel male, dell’argomento Muos, ed a tutti gli attivisti che, anche se non in prima linea come sembra, hanno fatto, e stanno continuando a dare anche loro un meraviglioso supporto a questa causa, documentando, scrivendo, parlando, filmando, fotografando, tenendo conferenze, coinvolgendo i familiari, i conoscenti, i vicini di casa, gli amici, i medici, ecc..ecc..

Al di là della partecipazione o meno di queste persone ai presidi, il loro supporto e la loro attività, ANCHE SE NON SI VEDONO, ci sono, e sono altrettanto o quasi importanti di quelle di chi dal mese di novembre vive al presidio.
Una persona in particolare mi preme ringraziare: c’è una persona che non si vede mai, che non si fa notare, non parla, non giudica, non condanna, ma è sempre lì, sempre presente, immancabilmente, nonostante tutto, EGLI C’E’ SEMPRE, ed è anche grazie al suo incontestabile, immenso e meraviglioso lavoro, che oggi forse siamo arrivati qui dove siamo.

A questo signore, a questo INVISIBILE EPPURE ONNIPRESENTE galantuomo, che nessuno conosce, che nessuno mai vede, che non sappiamo neppure se esista o no.
Il GRAZIE di tanti a Roberto Abis.


Lucia Santoro

Annunci

From → anarcomedia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: