Skip to content

Part time al Careggi Di Firenze

ottobre 30, 2013

Ovvero:
PERCHÈ COBAS E USI NON HANNO CONDIVISO COME GLI ALTRI LA FIRMA

Carissimi compagni a Careggi è stato firmato il nuovo accordo sul part time. Come USI riteniamo questo accordo una vera porcata e di gran lunga peggiorativo rispetto al precedente. In allegato vi invio sia l’accordo che le motivazioni per cui come COBAS e USI non abbiamo firmato.
Un abbraccio Corrado

AL DIRETTORE GENERALE AOU CAREGGI
C.A. DR.SSA MONICA CALAMAI

Oggetto: condivisione mappatura e determinazioni.
Codesta Azienda in data 25 ottobre 2013 ha presentato alle OO.SS. e alla RSU aziendale un testo riguardante il rapporto di lavoro a tempo parziale, chiedendone la condivisione.
Questo è in gran parte frutto del lavoro fatto dalla Commissione istituita allo scopo di ef-fettuare una mappatura dei posti dove era possibile instaurare un rapporto di lavoro con tali caratteristiche.

OM1

Gli scriventi pur considerando che il testo presentato presenta notevoli miglioramenti rispetto a quanto presentato precedentemente e pur apprezzando il lavoro di mappatura svolto dalla Commissione, rilevano ancora la presenza di punti non condivisibili, in particolare:
1) La impossibilità per il dipendente di far valere appieno le esigenze che hanno motivato la richiesta dovendo accettare obbligatoriamente percentuale e orario deciso dall’Azienda. Consideriamo positiva la scelta di aver mitigato la rigidità attraverso la concessione di una mezz’ora di flessibilità, anche se non è per tutti, ma ci pare che vengano mantenute eccessivi vincoli di applicazione.
2) Viene mantenuta una preponderanza totale della percentuale del 83,33% mentre le opportunità per percentuali diverse sono estremamente limitate o inesistenti.
3) La percentuale per profilo rimane troppo bassa, addirittura misera per gli O.S.S. e non viene presa in considerazione la nostra richiesta di allargare la concessione di part time attraverso la copertura di posti con nuove assunzioni, fossero pure a tempo determi-nato.
4) Nonostante gli impegni precedentemente presi l’Azienda non effettua prima di ogni altra cosa, una riverifica dei part-time rivalutati nel 2013 dei quali è stata contestata la revoca, la modifica o comunque effettuato un congelamento.
5) Non viene data la possibilità, su richiesta del lavoratore, di una modifica concordata dello sviluppo orario quando c’è parere positivo del responsabile del servizio.
6) Non è definito chiaramente, ma in maniera che lascia spazio a contenziosi, il modo di accedere ai posti rimasti liberi o che potrebbero liberarsi nel biennio.
Per le ragioni elencate informiamo la S.V. di non condividere il testo presentato.

Distinti saluti

Careggi 26 ottobre 2013

X componente Cobas in R.S.U.
Roberto Soraggi

Per Usi sanità Careggi
Corrado Lusi

Per Cobas sanità
Francesca Romano

Annunci

From → anarcosindalismo

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: