Skip to content

Per una salute senza profitto

novembre 17, 2013

Solidarietà ai lavoratori dell’ospedale S. Carlo di Milano
Nel 2013 è proseguita e si è aggravata la crisi economica, che ha prodotto l’aumento senza fine della disoccupazione e reso più duro lo scontro tra lavoratori e padronato. In ogni settore, nelle grandi come nelle piccole aziende sia pubbliche che private, gli operai (e non solo loro) subiscono un feroce attacco al posto di lavoro, al salario (che viene ridotto, procrastinato sine die o non pagato), alle condizioni di lavoro (niente sicurezza e orari senza fine) e alla dignità (minacce e ricatti di padroni e capi).
L’attacco padronale va di pari passo con la catena senza fine di “manovre per ridurre il debito pubblico”, attuate dal governo Berlusconi, poi da Monti e ora dal governo Letta (pd-pdl) con la benedizione di Napolitano, per salvare banche, immobiliari, grandi capitalisti dalla crisi sistemica del capitalismo italiano, europeo e mondiale. La politica “lacrime e sangue” dei licenziamenti di massa, della riduzione di salari stipendi e pensioni, delle nuove imposte – mascherate da “tagli” che avvantaggiano i più ricchi – e dei “risparmi” nella spesa pubblica, non risolve, ma aggrava la crisi, favorisce la recessione produttiva e deprime tutta l’economia. Ma, come dimostra la lezione della Grecia – posta sotto ricatto permanente da Banca Centrale Europea, Fondo Monetario Internazionale, Unione Europea e banche mondiali – qualsiasi sacrificio delle masse lavoratrici non basta mai per coprire i debiti e i fallimenti dei capitalisti e dei parassiti finanziari.

san carlo

In tale contesto i lavoratori della Sanità operanti presso l’ospedale San Carlo di Milano – con protagonismo diretto e non delegato – hanno saputo costruire negli ultimi anni percorsi di lotta che – partendo dalla rivendicazione del diritto alla salute che deve essere svincolata da ogni logica di profitto – hanno investito e colpito il potere assoluto dell’amministrazione sanitaria denunciandone abusi, prevaricazioni e sprechi. Lotte nelle quali la dignità, l’egualitarismo, l’unità e la solidarietà tra sfruttati (lavoratori e “utenti” della sanità pubblica) non sono semplici slogan da agitare, ma pratiche quotidiane perseguite partendo dalla semplice constatazione di appartenenza alla medesima classe.
E’ quindi evidente che queste lotte non potevano che generare la reazione violenta e la repressione di un padronato colpito nella propria catena di comando e minacciato nei profitti. Con sentenza N°88539/2009 emessa il 21 ottobre 2013 il tribunale Civile di Milano, infatti, sentenzia diffamante il volantino divulgato dal CLO-USIS dell’ospedale san Carlo nel giugno 2009 che denunciava la drammatica situazione di disagio sanitario che si era creata nel reparto di Endoscopia Digestiva. Per far fronte a questa “ingiusta sentenza” e visto le scarsissime riserve economiche delle nostre casse chiediamo solidarietà e aiuto economico. Chi volesse può fin d’ora versare un contributo sul CONTO CORRENTE 46004 presso la Banca Popolare di Milano ag. 5, intestato a USIS (Unione Sindacale Italiana Sanità); oppure effettuare un bonifico alle seguenti coordinate bancarie:
CODICE IBAN: IT22 Y 05584 01605 000000046004 specificando nella causale: Sentenza San Carlo.
Per una salute senza profitto.
USI-AIT Puglia

Annunci

From → anarcosindalismo

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: