Skip to content

Per una scuola libertaria

settembre 15, 2014

Nel mondo più di 400 scuole libertarie e democratiche offrono a migliaia di famiglie una concreta e reale alternativa al fallimento dei sistemi tradizionali di istruzione, gerarchici, burocratizzati e omologanti. Rimettendo al centro l’apprendimento (il bambino) rispetto all’insegnamento (l’adulto). Una panoramica su queste esperienze educative innovative.

di Francesco Codello

blak

Una breve premessa storico-geografica

L’educazione libertaria, nella sua visione matura, trova le sue prime formulazioni nel pensiero di William Godwin (1756-1836), ma elementi significativi delle sue intuizioni, sono riconducibili sicuramente in occidente nella cultura socratica e post-socratica (cinismo e epicureismo in particolare), in oriente in alcuni tratti illuminanti del taoismo e del buddismo. In particolare in Europa, a partire dal processo di secolarizzazione prodotto dall’Illuminismo, con la nascita del pensiero socialista antiautoritario di Pierre Joseph Proudhon (1809-1865), questa idea educativa si è poi via via perfezionata all’interno del pensiero anarchico, attraverso le intuizioni sull’istruzione integrale di Michail Bakunin (1814-1876) e Petr Kropotkin (1842-1921), per concretizzarsi in numerose esperienze scolastiche ed educative in diversi paesi europei ed extraeuropei[1].

Per leggere l’intero saggio clicca su Micromega.

Annunci

From → anarcomedia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: