Skip to content

Nicola e l’USI non mollano!

gennaio 4, 2016

Questo pomeriggio (domenica 3 gennaio 2016) presidio di attivisti dell’USI-AIT (Unione Sindacale Italiana) in solidarietà alla lotta di Nicola, cimiteriale di Senigallia discriminato (per aver difeso diritti e sicurezza), e non assunto , con pesanti responsabilità del sindaco, dalla nuova cooperativa. Quindici attivisti dell’USI-AIT (Unione Sindacale Italiana) hanno effettuato un presidio al centro di Senigallia esponendo uno striscione, bandiere del sindacato, distribuendo volantini ed effettuando interventi al megafono. La lotta continuerà sia in sede legale che con altre forme di azione diretta.

nicola

il volantino distribuito:

CIMITERIALI SENIGALLIA DISCRIMINATI E NON ASSUNTI:
NICOLA E L’U.S.I. NON MOLLANO !!!!

Ancora in piazza, con Nicola (operatore cimiteriale senza piu’ lavoro) e la sua famiglia, perchè loro non intendono mollare e, insieme al sindacato USI-AIT, continuano la lotta.

Ancora in piazza a denunciare una brutta storia che coinvolge con pesanti responsabilità il Comune di Senigallia e la cooperativa Dinamica di Foligno (ma anche le precedenti) a cui è stato dato l’appalto per i servizi cimiteriali di Senigallia, Roncitelli e Montignano.

Le cooperative si sono succedute nella gestione dei lavori cimiteriali di Senigallia grazie ad appalti al massimo ribasso, con tanti gravi problemi con le norme di sicurezza e con tante inadempienze nei confronti dei dipendenti, culminate nella discriminazioni nei confronti di due lavoratori (iscritti al sindacato USI-AIT) che, nonostante la clausola di salvaguardia per il nuovo appalto ne prevedesse la riassunzione, non sono stati assunti (assumendo, con una gravissima violazione, al loro posto due interinali “a chiamata”).

aseni1

La realtà è che hanno voluto eliminare un lavoratore che in questi anni ha avuto solo il torto di non piegare la testa battendosi per reclamare e difendere diritti e sicurezza (così come il Sindacato “scomodo” che lo appoggia), colpendo così pesantemente una famiglia di 4 persone (senza altro reddito).

Ma la partita non è chiusa, Nicola non molla, l’ USI-AIT nemmeno.
Stiano sicuro il sindaco di Senigallia e la falsa Cooperativa, risponderete delle vostre responsabilità e dell’illegale discriminazione attuata.

aseni2

L’Azione Diretta, la denuncia pubblica e la controinformazione,in questi mesi accompagnerà sempre l’azione legale intrapresa.
Fino alla vittoria.

U.S.I.-A.I.T. UNIONE SINDACALE ITALIANA – MARCHE

Annunci

From → Azione diretta

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: