Skip to content

1M a Modena

aprile 28, 2016

Fiera dell’Autogestione e delle Autoproduzioni

Fiera Autogestione Aprile 2016

Crediamo che un mondo migliore parta anche e soprattutto dall’autogestione, e per questo motivo vorremmo mostrare che è possibile praticarla ogni giorno, vorremmo confrontarci con voi su questo tema.

Crediamo che un mondo migliore parta dalla consapevolezza che abbiamo dei prodotti che acquistiamo, dallo scoprire qual è il loro prezzo da un punto di vista umano, sociale, politico e ambientale.
Crediamo che a farsi le cose da soli c’è più gusto.
Crediamo che un mondo migliore abbia bisogno del pensiero libero e della sperimentazione, della gioia e dell’uguaglianza.
Crediamo che un mondo migliore debba essere costruito dal basso, dando dignità al lavoro e riportandolo ad essere un’arte e un mestiere, e non più una forma di schiavitù sottopagata.

PROGRAMMA FIERA
L’ingresso è gratuito, tutti i laboratori sono gratuiti, pranzi e cene (tranne il pranzo del Primo Maggio) sono ad offerta libera
VENERDI’ 29 APRILE
18:00 – Apertura della Fiera e Assemblea di autogestione
18:30 – Laboratorio pratico di saponificazione
19:00 – In cucina con Zirella: sperimentazioni culinarie
19:00 – Laboratorio pratico di tubi innocenti e autocostruzione soppalco
21:00 – Cena sociale
22:00 – Chiara Gazzola presenta il libro “Fra diagnosi e peccato: la discriminazione secolare nella psichiatria e nella religione

SABATO 30 APRILE
10:00 – Apertura della Fiera, allestimento banchi dell’artigianato e mostra delle opere di Lella Casolari
11:00 – Luppololì, luppololà: cotta collettiva di birra Stout con RGB
11:00 – In cucina con Zirella: sperimentazioni culinarie
13:00 – Pranzo sociale
14:00 – Assemblea di autogestione della Fiera
15:00 – Laboratorio pratico di autoproduzione di gioielli
16:00 – Laboratorio pratico di serigrafia con stampa su magliette
18:30 – In cucina con Zirella: sperimentazioni culinarie
19:00 – “C’è un secondo tempo: Lella Casolari racconta pensieri
figurati”
21:00 – Cena sociale

DOMENICA 1 MAGGIO
10:00 – Apertura con allestimento della cucina e inizio della preparazione collettiva del
grande pranzo sociale del 1 Maggio
https://www.facebook.com/events/583366905162689/
13:00 – Inizio pranzo
16:00 – Laboratorio pratico di ciclofficina: mettiamo in sesto i
nostri velocipedi!
18:00 – Assemblea di chiusura della Fiera

Ⓐ Libera Officina, via del Tirassegno 7, Modena

https://www.facebook.com/events/943660449053092/


Sabato 7 maggio Corteo

per le vie del centro di Modena per l’Autogestione e l’Ecologia Sociale, in solidarietà ai denunciati nello sgombero di Libera. Il ritrovo è alle 15 in piazzale Primo Maggio.
Suoneranno:
SAID
Fratelli Grimm
LE OSSA

Giovedì 12 maggio alle 9 saremo in presidio davanti al tribunale per l’ultima udienza del processo per lo sgombero di Libera del 2008.
Organizzano Libera e USI Modena

A Marzaglia Libera ha resistito 8 anni: dalla sua nascita nel 2000 al suo sgombero nel 2008 è stata attraversata da migliaia di persone che ne hanno animato le iniziative politiche, culturali e ludiche, facendosi spesso carico di una parte del suo percorso, imparando insieme cos’è l’autogestione e come metterla quotidianamente in pratica.
Di questi 8 anni, Libera ne ha passati 5 sotto sgombero.
Minacciata dal potere mafioso del PD che, contrariamente al volere di tanti cittadini, ha voluto costruire un autodromo, opera assurda e priva di qualsiasi utilità, funzionale solo agli interessi di chi specula sul territorio intascandosi i profitti.
La lotta contro questo scempio è stata portata avanti dal collettivo di Libera insieme ai comitati cittadini, raggiungendo livelli di scontro altissimi con la giunta comunale di allora. Sono passati 7 anni dalla fine del sogno, dopo uno sgombero illegittimo che ha visto la resistenza pacifica di decine di persone accorse sul posto, alla fine del quale i muri di Libera sono caduti lasciando un buco enorme nel paesaggio come in chi l’ha attraversata e vissuta.
Dopo così tanto tempo la giustizia istituzionale, lenta ma implacabile, giudicherà i 4 denunciati di resistenza e violenze a pubblico ufficiale.
Come se non bastasse l’aver devastato un’area verde della città.
Come se non fosse sufficiente aver demolito lo spazio con ancora il materiale dentro.
Come se le manganellate inferte quel giorno a chi difendeva lo spazio fossero troppo poco.

Il collettivo della Libera Officina, figlia diretta di quella storia, e la sezione di Modena dell’Unione Sindacale Italiana organizzano sabato 7 maggio alle 15 un Corteo per le vie del centro di Modena, per l’Autogestione e l’Ecologia Sociale, in solidarietà ai denunciati nello sgombero; e un presidio giovedì 12 maggio alle 9 davanti al tribunale, per l’ultima udienza del processo.

Libera non si arresta!

Annunci

From → anarcosindalismo

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: