Skip to content

Scuola di pittura

giugno 19, 2017

Nell’anno 2014-15, grazie alla collaborazione con U.S.I AIT di Lucca a Minazzana (piccolo paese montano della frazione di Seravazza) apre il corso di pittura di scuola libertaria, da ormai tre anni la scuola prosegue con entusiasmo e successo, tanto che sono stata costretta a limitare il numero degli iscritti che diventano sempre più numerosi.

Non vi spiegherò il metodo didattico del mio insegnamento e nemmeno il progetto educativo da me utilizzato poiché penso che questo sia solo un cavillo tecnico che può cambiare a seconda dell’insegnante. Vi dirò invece le motivazioni che mi hanno spinto tre anni fa a dar vita,( grazie alla collaborazione dell’U.S.I.), alla scuola libertaria di pittura di Minazzana: cioè mia figlia.

Malgrado la bambina fosse già molto più matura e calma dei bambini della sua età, l’ingresso nella scuola dell’infanzia le ha creato non pochi problemi: tornava sempre molto nervosa e la prima cosa che faceva prima di entrare in casa per pranzo era correre all’impazzata per il paese per scaricare la tensione accumulata nello stare tante ore ferma in un banchino senza poter parlare, sciolta la tensione tornava in casa serena e cominciava a raccontare mentre pasteggiava.

Poi sono giunti i problemi del sonno….specialmente in seconda elementare, la bimba faceva fatica ad addormentarsi e la notte era diventata sonnambula. Ho cominciato a preoccuparmi e ho cercato di indagare se per caso noi genitori avessimo sbagliato l’approccio educativo con lei. Sono anche arrivata a pensare che la bimba potesse aver ricevuto delle molestie da qualche bambino più grande, ma alle mie continue domande lei non mi rispondeva mai o si limitava a dire che tutto andava per il meglio. Ho provato anche parlare anche con gli insegnanti che continuavano a dirmi che era una bambina responsabile e molto brava a scuola.

Insomma non riuscivamo proprio a capire cosa le frullasse in quella testolina…. Poi finalmente una sera è sbottata e la cosa che meno mi sarei aspettata da una bimba di sette anni è uscita dalla sua bocca: “soffriva di ansia da prestazione”!!!!

Giuro che sono rimasta alibita alla rivelazione poiché noi come genitori non avevamo mai fatto pressione sul volere dei voti alti, mentre lei soffriva ogni volta che non portava a casa un dieci o un nove. Abbiamo dovuto fare un grande lavoro che è durato più di un’ anno per tranquillizzarla e sopra tutto spiegarle che a scuola ci andiamo per scoprire cose nuove e non per prendere voti alti. Parlando con le altre mamme sono sorti diversi problemi nella classe e il più irritante era la competizione e il poco cameratismo tra coetanei. Per i bambini la scuola era divenuta una gara al voto più alto,’accusare il compagno per coprirsi le spalle e a prendere in giro chi era più debole.

Questo mi ha dato l’impulso di creare una scuola di pittura che mi desse la possibilità di educare i bambini all’autogestione, al cameratismo e all’esaltazione delle differenze che ci rendono unici e speciali.

Adesso sono tre anni che la scuola funziona e molti bambini sono rimasti fedeli ed entusiasti come il primo giorno, insieme abbiamo fatto veramente molte cose, ma sopra tutto abbiamo imparato a sentirci a stimarci per come siamo e a non avere paura di sbagliare. Non posso dire che sia una passeggiata tenereventi bambini tutti insieme e nemmeno che non mi sia scoraggiata credendo che i mie sforzi fossero vani, ma poi il loro entusiasmo nel venire tutte le volte e a far fatica ad andarsene mi ha gratificato e fatto pensare che forse qualcosa ero riuscita a dargli.

Forse un giorno, quando saranno più grandi e consapevoli ricorderanno che la loro “maestra” di pittura gli ha insegnato ad essere LIBERI.

Liberi di scegliere senza rovinare gli equilibri della loro piccola comunità, liberi di pensare rispettando le opinioni altrui, liberi di essere diversi senza sentirsi esclusi e consapevoli che la libertà di scelta non preclude la mancanza di regole ma bensì scegliere rispettando gli altri.

Perché la libertà è il dono più bello che abbiamo

Cinzia Staglianò

Annunci

From → anarcomedia

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: